DISCIPLINA

Disciplina2019-05-15T11:11:00+02:00

JUNGLEUP è la nuova disciplina sportiva dedicata a chi vuole vivere un allenamento funzionale, libero, divertente, contemporaneo.
Nasce dall’esperienza ventennale di un Team di Personal Trainers da sempre attento alla ricerca della salute e soprattutto del modo divertente di vivere l’attività fisica.

Da quasi dieci anni questo Team usa metodologie di sospensione per evitare il sovraccarico delle articolazioni i modo specifico sulla colonna vertebrale.
Le scimmie, grazie alla quadrupedi e alla sospensione non soffrono di mal di schiena.
La loro forza e resistenza ci insegnano unite all’elasticità muscolare e alla mobilità articolare che il nostro corpo molto simile al loro, può sfruttare metodologie nuove per ottenere risultati incredibili.
L’intensità di alcuni protocolli di allenamento è stata voluta per stimolare la lipolisi e il dimagrimento correlato.
Gli allenamenti favoriscono il miglioramento delle capacità muscolari e cardiovascolari, aumentando le prestazioni fisiche e mentali dell’individuo, rendendolo forte e flessibile.

Forza, flessibilità e leggerezza, sono i primi obiettivi della disciplina JUNGLEUP che nasce dal bisogno di trovare uno spazio nel quale sentirsi liberi e autentici. Un Jungler – così chiamiamo chi pratica questa disciplina – lei allena per riscoprire il suo istinto, per accrescere la fiducia in sé stesso, per recuperare le abilità perdute.
JUNGLEUP è il mezzo, il gesto atletico, per ritrovare sé stessi.

JUNGLEUP nasce dalla fusione dei seguenti elementi:

– Un mix delle 6 discipline attualmente più seguite negli Stati Uniti (street workout, calisthenics, crossfit, climbing, parkour, ninja warrior)
Applicazione dei 6 schemi motori di base, considerati tali perché fondamento delle attività legate al movimento e necessari per la qualità della vita.
Risveglio dei sensi

Camminare e correre, sono gli schemi motori che l’uomo moderno mantiene nel tempo.
Prendere e lanciare vengono acquisiti e consolidati immediatamente dopo.
Il prendere e la capacità coordinativa oculo manuale, hanno permesso all’uomo di evolversi, consentendogli di poter cacciare con strumenti (lance, coltelli ecc..)
Anche questi ultimi due schemi motori vengono conservati nel tempo e utilizzati anche se con meno assiduità rispetto i primi due.
Gli ultimi due schemi sono rotolare e soprattutto arrampicarsi, sono azioni che eseguiamo con grande facilità finche siamo bambini, poi nel tempo se non coltivati attraverso Sport specifici si perdono progressivamente.
Prevalentemente la nostra vita è proiettata sul piano orizzontale mentre, in passato, le fonti di cibo si trovavano solo o al di sopra del suolo, sul piano verticale.
Tutto ciò è profondamente radicato nel nostro corredo genetico, la riscoperta di questi schemi dimenticati ci consente di ricongiungerci alla natura più antica e vera.

– Psicologia in movimento, i temi che si vanno a sviscerare e su cui fare delle esperienze sono tantissimi tra i quali il superamento dei limiti, ritrovare se stessi, condivisione, consapevolezza e superamento del fallimento affrontato dal punto di vista della caduta, mantenere un equilibrio consapevole in situazioni di stress, comunicazione, collaborazione, fiducia nel prossimo, Problem Taking e Problem Solving ecc.

Le sensazioni legate a questa a disciplina, la rendono estremamente euforizzante, di fatto divertente e soddisfacente. Ritrovando l’entusiasmo di un bambino, ormai perso e offuscato negli adulti, da schemi sociali, certezze e razionalità.


Le caratteristiche funzionali della disciplina:

FORZA

La forza muscolare è quella capacità motoria che permette di vincere una resistenza o di opporvisi tramite lo sviluppo di tensione da parte della muscolatura.
Grazie all’elemento della sospensione e alla resistenza offerta dal proprio peso corporeo, con esercizi statici e isometrici, potremo pertanto svilupparla.

POTENZA MUSCOLARE

La potenza esprime gli aspetti esplosivi della forza.
Praticamente la potenza muscolare di un soggetto ci dice quanto riesce a spostare nell’unità di tempo.
In Jungle lo ritroviamo spostandoci da un attrezzo all’altro o su un attrezzo nel minor tempo possibile.

RESISTENZA MUSCOLARE

La resistenza muscolare ci dice quanta forza un atleta riesce a sviluppare in un certo periodo (quanta forza/quanto a lungo).
In Jungle tale parametro indica il numero di ripetizioni eseguibili su un attrezzo o lo spostarsi più volte da un attrezzo all’altro.

ALLENAMENTO CARDIOVASCOLARE

Il muscolo più importante del corpo e il Cuore. E’ un muscolo involontario , ci sostiene e lavora senza osta per tutto l’arco della vita:
Pertanto in Jungle è possibile allenare anche la resistenza cardiovascolare, grazie al quale si può avere un incremento considerevole su performance e risultati.
In Jungle lo ritroviamo nella prima fase dell’allenamento InJungle con circuiti cardiovascolari, dedicati all’allenamento di questo muscolo così importante.

FLESSIBILITA’

La flessibilità e’ la condizione di cui si gode quando muscoli e articolazioni sono mobili ed elastici.
Le articolazioni si muovono grazie alla forza dei muscoli, ma con il passare del tempo lavorando principalmente in accorciamento muscolare e con carichi sempre più importanti, perdono di elasticità quindi i movimenti risultano più difficili.
In Jungle sviluppiamo una capacità elastiva tale da rendere i muscoli flessibili e allungati, riducendo il rischio di dolori causati da una cattiva postura, dal continuo accorciamento della muscolatura.

MIGLIORAMENTO POSTURALE

Rimanendo appesi si ottiene un continuo allungamento di tutte le catene muscolari presenti nel corpo umano.

PROPIOCETTIVITA’

Allenare il corpo attraverso la propiocettività stimola il sistema neuromotorio nella sua totalità oltre a prendere consapevolezza del proprio corpo ed imparare ad ascoltarsi.
Creando costantemente situazione di instabilità riusciremo a valutare e migliorare l’utilizzazione dei segnali propiocettivi provenienti dalle parti periferiche del corpo rieducando i riflessi propiocettivi ottenendo un ottimale controllo della postura e delle articolazioni interessate.
Situazioni quindi che inducono la perdita di equilibrio,fanno si che la muscolatura venga attivata velocemente e correttamente per recuperarlo nel minor tempo possibile.

RIDUZIONE DELLO STRESS

Il cortisolo è definito anche l’ormone dello stress, in quanto viene prodotto dal corpo in condizioni di stress.
E’ noto che alcune persone sottoposte a sitazione di stress tendono ad ingrassare ad avere poca energia, a perdere di massa muscolre ad avere disturbi del sonno e trattenere i liquidi.
Per ridurre la produzione di cortisolo ci aiuta l’attività fisica, favorendo così la salute, il benessere, il dimagrimento.
L’attività proposta da Jungle e’ un’attività che rispetta ogni singolo individuo in base alla propria preparazione fisica, incentivato dal divertimento di poter riscoprire quei gesti che difficilmente un adulto, esegue nella sua vita quotidiana.

DIMAGRIMENTO

L’attività che si svolge all’interno di Jungle permette un adattamento fisico tale da ridurre il peso corporeo.
per adattamento il corpo diventa più leggero per poter arrampicarsi e sollevarsi da terra.

STRUTTURA DI UN PROTOCOLLO DI ALLENAMENTO

Ogni allenamento dura 60 minuti ed è così suddiviso:
– OUT JUNGLE 30 MINUTI
– IN JUNGLE 30 MINUTI

OUT JUNGLE

Risaldamento attivo e condizionamento muscolare  Total Body ad intensità moderata con l’utilizzo di parallele, barre di trazione, rope, anelli d’atletica, spalliera.

IN JUNGLE

Gli oltre 150 accessori sono riconducibili alle seguenti famiglie: trapezio/cerchio, scale, liane, rete. Attravrso questi accessori applicheremo circuiti cardiovascolari, muscolari, hiit.
In ogni lezione viene applicata la tecnica sviluppata attraverso lo studio dei movimenti animali. Movimenti liberi per seguire l’istinto, esperienze sensoriali riconducibili alla Philosophy e deaffaticamento concludono la lezione.

Leggi tutto