Da questi posti tornerete diversi!

Esistono molti tipi di vacanze, ma per noi l’unica cosa che conta in un viaggio è non tornare mai come si è partiti.

In questi posti non vi sentirete dei turisti. E vi scoprirete più wild!

 

Free Spirit Sphere

Dormire tra gli alberi assume un significato letterale nel Free Spirit Spheres di Qualicom Beach, in Canada. Uno degli aspetti più interessanti di questo luogo di vacanza davvero unico è il fatto che la tua stanza (grazie alla cinghia elastica che tiene le sfere in aria) oscilla con gli alberi, come se gli alberi ti dondolassero per addormentarvi.

Free Spriti Sphere

 

Desert Nomad House

Se hai mai sentito l’impulso di allontanarti da tutto, questo è il posto perfetto per te. La “Desert Nomad House” di Rick Joy si trova nel deserto di Tucson proprio vicino al … niente, assolutamente niente (ad eccezione dei cactus Saguaro). Il design della casa è minimal ma ha un bagno di 72 metri quadrati, un soggiorno, una cucina e una sala da pranzo. La camera da letto misura 40 metri quadrati e il vostro ufficio nel deserto ne misura quasi 200. Se volete vivere solo con voi stessi, questo è il luogo perfetto.

Desert Nomad House

 

The Integratron

George Van Tassel è un ex ingegnere aeronautico e un pilota collaudatore. Ha lavorato con persone come Howard Hughes, leader nello studio degli UFO. Ha impiegato 18 anni per costruire l’Integratron, quella che lui chiama macchina del tempo. Tassel sostiene di aver stabilito da qui un contatto stabile con gli extraterrestri e lo condivide con i vacanzieri. A scanso di equivoci (e delusioni), la massiccia cupola offre anche sedute di guarigione sonica e i viaggiatori proveniente da tutto il mondo considerano questo posto come una mecca per la guarigione fisica e spirituale.

Integratron

 

Alnwick Poison Garden

“Mi chiedevo perché tanti giardini in tutto il mondo si concentrassero sul potere curativo delle piante piuttosto che sulla loro capacità di uccidere… Sentivo che la maggior parte dei bambini che conoscevo sarebbe stata più interessata a sapere come una pianta potesse uccidere, quanto tempo ci avrebbe messo a farlo se la mangiavi e quanto potesse essere dolorosa la morte” disse una volta la Duchessa di Northumberland, fondatrice del Giardino dei Veleni.

I cartelli sul cancello del giardino avvertono: “Queste piante possono ucciderti” e ai visitatori viene consigliato di non sentirne nemmeno l’odore. Alnwick ospita circa 100 piante assassine come l’Atropa belladonna (la mortale incantatrice), Strychnos nux-vomica (stricnina) e Conium maculatum (basta qualche grammo dei suoi frutti per morire). Inoltre Alnwick è una destinazione tanto popolare perché il suo castello era la scuola di magia di Hogwarts in molti dei film di Harry Potter.

Alnwik Poison Garden

 

Great Pacific Garbage Patch

Centinaia di persone hanno lasciato le crociere ai Caraibi e optano per navigare verso un mare di spazzatura galleggiante nell’Oceano Pacifico. Per circa 10.000 Dollari a persona infatti, diverse compagnie americane organizzano crociere nel Great Pacific Garbage Patch, la tristemente famosa isola grande come mezza Europa, fatta di rifiuti di plastica, fanghi chimici e detriti. Le correnti della Gyre infatti trascina qui tutti i rifiuti del Nord Pacifico. I turisti che partecipano a queste crociere partecipano nella raccolta dei rifiuti che stanno uccidendo la fauna marittima dell’intero Pianeta.

Pacific garbage patch

 

Izu Islands

Portarsi una maschera antigas è obbligatorio (sì, è davvero una legge) sulle isole Izu, in Giappone. Questi fazzoletti di terra infatti poggiano su una catena di vulcani attivi che rilasciano spesso gas nocivi. Ma l’isola è anche nota per il suo paesaggio lussureggiante e incontaminato, che la rende una destinazione per viaggiatori coraggiosi, amanti della natura selvaggia, e con nasi forti.

Izu Islands

 

Igloo Village

A Ittoqqortoormiit in Groenlandia, potrete vivere con gli eschimesi Inuit immarsi nell’incredibile fauna selvatica che circonda l’Igloo Village. Slitte trainate da cani, traversate verso fiordi ghiacciati, passando per villaggi deserti e dormendo in una grotta ghiacciata, sono solo alcune delle esperienze che potrete fare da queste parti. Vi auguriamo solo che gli orsi polari non si accorgano di voi!

Igloo village

 

Tianzi Mountains

Tianzi in cinese vuol dire figlie del paradiso. Anche se spesso sono avvolte dalle nuvole, le “torri vertiginose” del nord-ovest della provincia di Hunan in Cina, sono tra i posti più incredibili da esplorare. Una funivia arriva fino al villaggio di Huangshi e da qui dovrete camminare tra sentieri mozzafiato che si arrampicano sulle rocce. Non sorprende che questo posto abbia ispirato le montagne galleggianti nel film Avatar.

Tianzi Mountains